F2i: L’Assemblea nomina Bernardo Bini Smaghi Presidente ed approva il bilancio 2014

Nello scorso esercizio i due Fondi di F2i hanno totalizzato un Utile di Esercizio di oltre 120 milioni di euro

F2i, uno dei maggiori fondi infrastrutturali a livello mondiale, ha di recente ufficializzato alcuni dati relativi al bilancio 2014. I risultati, illustrati lo scorso 23 marzo all’Assemblea dei Soci da parte dell’Amministratore Delegato, Renato Ravanelli, sono positivi per entrambi i fondi in gestione alla SGR. Nella stessa occasione, si è completato il rinnovo dei vertici societari, con la nomina alla presidenza di Bernardo Bini Smaghi.

Nel 2014, il Primo Fondo F2i (che ha quasi interamente investito in vari comparti delle infrastrutture italiane la raccolta iniziale di 1.852 milioni di euro) ha fatto registrare un Utile d’Esercizio pari a 110,3 milioni di euro, beneficiando di 104,4 milioni di euro di dividendi dalle società partecipate e di 19,5 milioni di euro di plusvalenze nette. Un risultato importante, cui si aggiunge quello fatto registrare dal Secondo Fondo F2i che nello scorso esercizio ha totalizzato 9,9 milioni di euro di Utile d’Eserczio, a seguito di dividendi dalle società partecipate per 9,8 milioni di euro, con plusvalenze nette per 11,5 milioni di euro.

In occasione dell’Assemblea, l’A.D. Renato Ravanelli ha inoltre informato i Soci riguardo le più recenti operazioni concluse da F2i. Tra di esse si ricordano la crescita del Fondo nel settore delle energie rinnovabili, con l’acquisizione, attraverso il Secondo Fondo, di una quota del 70% di Edens (società proprietaria di impianti eolici per una potenza complessiva di 600MW) e dell’intero capitale di E.ON Climate and Renewables Italia Solar Srl (società che detiene impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di circa 50MW).

Di recente, F2i ha inoltre annunciato di aver raggiunto un accordo di partnership che prevede la cessione, al consorzio formato da Ardian e Crédit Agricole Assurances, di una quota del 49% di F2i Aeroporti, holding presieduta da Mauro Maia (Senior Partner di F2i) che controlla le principali quote di F2i nel settore aeroportuale. Il closing dell’operazione, come ricorda una nota di F2i, è atteso nelle prossime settimane.

Annunci