F2i verso la creazione di un polo delle tlc

Con la terza operazione in tre mesi nel settore delle telecomunicazioni, prende sempre più forma il progetto di F2i volto alla creazione di un polo nazionale nel settore delle infrastrutture in fibra ottica dedicate alle imprese.

KPNQWEST Italia, società che fornisce a migliaia di aziende italiane servizi di connettività in fibra ottica, Data Center e cloud computing, entra nell’orbita di  F2i. Come già per le operazioni precedenti, che hanno portato all’acquisizione rispettivamente del controllo di Infracom e MC-Link, La nuova operazione avverrà attraverso il veicolo 2i Fiber, società controllata all’80% dal Secondo Fondo F2i e per il restante 20% dal fondo Marguerite.

Nel 2016, KPNQWEST ha fatto registrare un fatturato pari a circa 20 milioni di euro, un margine industriale di 2,8 milioni e una posizione netta finanziaria con segno positivo.

Prosegue pertanto la già annunciata operazione di consolidamento nel settore delle telecomunicazioni portata avanti dal fondo guidato da Renato Ravanelli. L’obiettivo è quello di integrare le altre realtà di recente acquisizione in un’unica piattaforma, dando vita a un operatore nazionale che sia caratterizzato da forti competenze manageriali, solidità finanziaria e adeguati livelli di qualità ed efficienza del servizio nel mercato dei servizi di accesso a Internet e nei servizi cloud a valore aggiunto.

Attualmente, i fondi gestiti da F2i sono investiti in 18 società che operano in otto distinti comparti infrastrutturali, per una piattaforma che genera oltre 3,1 miliardi di euro di fatturato, impiegando 13.000 addetti e facendo registrare un margine industriale di circa 1,2 miliardi di euro.

http://www.corrierecomunicazioni.it/digital/49022_per-f2i-terzo-acquisto-nelle-tlc-si-rafforza-il-polo-di-servizi-business.htm

Annunci