F2i diventa il terzo produttore di energia fotovoltaica in Europa

Importante operazione per F2i: il fondo infrastrutturale guidato dall’AD Renato Ravanelli acquisisce il gruppo Rtr, proprietario di 134 siti italiani di produzione energetica da fonte fotovoltaica. Un patrimonio pari a 334 megawatt di capacità installata e con un valore d’impresa di circa 1,3 miliardi di euro. Con questa operazione, conclusa con il gruppo finanziario britannico Terra Firma, F2i diventa il terzo in Europa per produzione di energia fotovoltaica. Molto soddisfatto l’Amministratore Delegato del Fondo italiano, Renato Ravanelli, il quale ha sottolineato come “le rilevanti efficienze operative e finanziarie, che potranno essere conseguite grazie alla scala produttiva raggiunta, ne faranno anche uno dei più efficienti a livello continentale”. L’operazione rientra infatti in un piano più globale di riassetto dei veicoli societari nel fotovoltaico di F2i, che prevede entro la fine del 2018 lo spostamento degli asset fotovoltaici detenuti dal fondo in EF Solare Italia, destinata quindi a diventare uno dei leader europei con più di 800 megawatt di capacità installata. Il terzo fondo detiene il 50% di Ef Solare e ha manifestato interesse nelle scorse settimane a rilevare il rimanente 50% della società, attualmente amministrato da Enel. Una strategia ben precisa, che testimonia come l’energia verde sia diventata una dei principali core business di F2i. A Renato Ravanelli ha fatto eco Ingmar Wilhelm, CEO di Rtr, affermando come questo fosse il momento giusto per affidare la società “a una nuova proprietà, un investitore di lungo termine”. Dalla sua fondazione nel 2011, Rtr ha più che raddoppiato la capacità produttiva, passando dagli iniziali 144 megawatt agli attuali 334.

Per maggiori informazioni:
http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2018-07-26/f2i-acquista-terra-firma-fotovoltaico-rtr-e-terzo-produttore-europa-193533.shtml?uuid=AEhKtzSF&refresh_ce=1

Annunci

F2i SGR: il rifinanziamento della joint venture EF Solare Italia

F2i SGR, la società guidata da Renato Ravanelli che gestisce l’omonimo fondo infrastrutturale, comunica la sottoscrizione di un accordo con Enel Green Power, socio nella joint venture paritetica Gruppo EF Solare Italia (“EF”), per il rifinanziamento dell’indebitamento di EF con un pool di istituti di credito. Primo operatore nel settore fotovoltaico in Italia, EF Solare Italia potrà in questo modo ottimizzare termini e condizioni delle linee di credito e implementare la riorganizzazione della propria struttura societaria sostenendo al contempo una ulteriore crescita del gruppo nei prossimi anni.

L’operazione coinvolge cinque grandi istituti finanziari: Banca IMI (Gruppo Intesa san Paolo), BNP Paribas Italian Branch, Credit Agricole Corporate & Investment Bank – Milan Branch, ING Bank NV – Milan Branch e Unicredit metteranno sul piatto un miliardo e venti milioni di nuovo debito nella forma del non-recourse project financing, avvalendosi dell’intervento di Cassa Depositi e Prestiti. La joint-venture per il fotovoltaico creata da F2i SGR nel 2015 sotto la guida dell’AD Renato Ravanelli opererà attraverso EF Kosmos, il veicolo societario controllato al 100% in cui confluiscono tutte le società titolari degli impianti inclusi nell’operazione.

Al momento EF Solare Italia gestisce 123 impianti in 14 regioni con una capacità installata di quasi 400 MegaWatt. La joint venture paritetica che vede F2i SGR collaborare con un importante player del settore energetico si configura oggi come leader tecnologico di un settore in continua crescita: attraverso l’acquisizione di impianti in esercizio il gruppo si pone come principale aggregatore nel gestire il processo di consolidamento in atto nel mercato green.

Per maggiori informazioni:

http://www.f2isgr.it/f2isgr/allegati/comunicati_stampa/20180426_cs_F2i_EF__IT.pdf